Tipologie di procedimento
Filtra per anno:


  • Settore Tecnico - Polizia Municipale Modello per la richiesta del certificato di destinazione urbanistica

    Per richiedere il certificato di destinazione urbanistica occorre compilare obbligatoriamente ed esclusivamente il modello inserito alla fine di questa pagina.
    Su tale modello deve essere apposta una marca da bollo da Euro 14,62 e dovrà essere indicato:
    - nome, cognome e indirizzo del richiedente, se quest'ultimo è una persona fisica;
    - nome e cognome e indirizzo del legale rappresentante, se il richiedente è una ditta o una società, e ragione sociale e sede della stessa;
    - il titolo legittimante (proprietario, comproprietario, titolare di altri diritti reali, amministratore condominiale, legale rappresentante dei predetti soggetti, ecc.);
    - l'esatta indicazione dei numeri dei mappali corrispondenti ai terreni oggetto della richiesta.
    Alla suddetta domanda di c.d.u. deve essere allegata la seguente documentazione:
    - estratto di mappa catastale, in scala adeguata, con data non anteriore a tre mesi, relativo al terreno o ai terreni per i quali si richiede il c.d.u.;
    - solo nel caso in cui siano intervenuti frazionamenti, dovrà essere allegato un estratto di frazionamento rilasciato da non oltre sei mesi e dimostrazione del tipo di frazionamento (e/o modello 3 s.p.c.);
    - delega scritta, nel caso in cui il c.d.u. venga ritirato da persona diversa da quella indicata nella richiesta (legge sulla "privacy" D.L. 30-6-2003 N° 196);
    - dichiarazione personale relativa ad eventuali incendi che possono aver colpito l'area di cui si richiede la certificazione urbanistica.
    Il rilascio del certificato è soggetto al pagamento di:
    - diritti di segreteria di Euro 5,16 che vanno pagati tramite versamento sul c/c postale n° 12446076, intestato a COMUNE DI COSSOINE - SERVIZIO DI TESORERIA, con indicazione obbligatoria della causale: "DIRITTI DI SEGRETERIA PER C.D.U." ;
    - marca da bollo da Euro 14,62 che va consegnata a mano al momento del ritiro del certificato.
    I casi di esenzione dall'imposta di bollo sono previsti nella tabella compresa nell'allegato "B" del D.P.R. 26-10-1972 n. 642 e successive integrazioni e modifiche.
    Ove il richiedente ritenga che ricorra l'ipotesi di esenzione dall'imposta di bollo, questa dovrà essere indicata nella domanda, riportando lo specifico riferimento al caso previsto dalla predetta normativa.
    La normativa riguardante i diritti di segreteria (Legge 8-6-1962 n. 604 e successive modifiche ed integrazioni) prevede casi di esenzione da tali diritti solo se il richiedente è un soggetto pubblico.
    Il certificato di destinazione urbanistica ha validità di un anno, salvo varianti al P.U.C.

    Ultimo aggiornamento: 03/07/2017